Dal 28 agosto all’8 settembre si terrà presso lo spazio espositivo della Torre delle Arti edella Cultura di Bellagio una restrospettiva dedicata all’artista bellagino Carlo  MatteoSpinelli (1904-1988), pittore, scultore e poeta.  Spinelli apparteneva ad una famiglia di artisti e restauratori di Bellagio che tra l’altroaffrescarono alla fine dell’Ottocento i saloni di alcuni grandi alberghi del Lario (tra iquali il Bellevue a Cadenabbia ed il Grande Bretagne a Bellagio).Suo padre Ferdinando (del quale vengono presentate alcune opere) fu allievo delloscultore Lodovico Pogliaghi.L’attività artistica degli esponenti della famiglia si affiancava a quelle di antiquariato edi restauro che per loro natura consentono lo studio dell’arte e della decorazione delpassato ed alimentano la creatività.Fu allievo negli anni Venti di Piero Marussig e frequentò l’Accademia Ambrosiana diMilano,  dove conobbe Funi, De Pisis, Tosi. Nel 1945 incontrò Sironi,  sfollato a Bellagio. Il contatto con questa potente personalitàartistica - come scrisse nelle sue note autobiografiche – lo invogliò a dedicarsi allascultura in legno e ad “approfondire anche il senso plastico” della sua pittura.La  mostra  comprende  lavori  realizzati  tra  il  1919  ed  il  1980  con  una  continuaevoluzione  dello  stile  e  con  l’adozione  diverse  tecniche  (dipinti  a  olio,  acquerelli,tempera,  con una speciale spatola costruita da lui,  disegni  a matita,  carboncino echina, xilografie, sculture e bassorilievi in legno). I temi variano dalla ritrattistica al nudo, dai paesaggi del lago e della Lombardia alle prospettive urbane con citazioni di architetture classiche, medievali e razionaliste, alle periferie industriali  che richiamano i  motivi  delle  ciminiere  e   delle  ferrovie   della pittura di Sironi, dai soggetti religiosi, ispirati dalla tradizione artistica  dei sacri monti e della pale d’altare o dalle opere degli antichi maestri, alle scene mitologiche, dalle nature morte ai semplici ma mirabili fiori di campo, sino alle ragazze degli anni 30,eleganti, sportive e talvolta indecifrabili.

-------------------------

RETROSPETTIVA SU CARLO MATTEO SPINELLI, UN ARTISTA BELLAGINO INFATICABILE

Torre della Arti e della Cultura
Bellagio, Salita Plinio, 21 

30 agosto – 7 settembre 

orari di apertura: 
dalle 10.00 alle 13.00 dalle 15,00 alle 18.00 
sabato anche dalle 21.00 alle 22.30.


 





 

TORRE DELLE ARTI BELLAGIO - Salita Plinio 21, 22021 BELLAGIO (Co)

  Site Map